Archivi categoria: Illustramondo

A Sentimental Journey

Questa illustrazione mi è stata chiesta come copertina del post di Fiorenza “A Sentimental Journey”.

Appena letto, ho subito pensato che fosse un testo ricco di immagini. Mi piaceva molto l’immagine del treno. Mi sono messa subito al lavoro. Non è stato semplice trovare un’idea che potesse esprimere immediatamente la sensazione che il pezzo ti dà. Ho fatto varie prove: alcune troppo descrittive, altre poco evocative, altre ancora insipide. Non ne venivo a capo. Ho provato poi a portare avanti un’idea, che non mi entusiasmava ma che mi pareva fosse quella più azzeccata rispetto alle altre. Così l’ho disegnata in modo definitivo, scannerizzata e ho cominciato a colorarla su Photoshop, ma niente, continuava a non convincermi. Poi, d’un tratto, mi è venuta in mente l’immagine che poi ho realizzato. Un flash. Ed eccola qua.

fio1

Come per l’illustrazione sulla felicità, ho fatto prima il disegno a matita (stavolta su foglio bianco perché sapevo bene cosa fare) che poi ho colorato digitalmente, cercando di tenere visibile il tratto a matita.

Giorgia Faga

EurHope

Questa immagine l’ho realizzata parecchio tempo fa per un concorso d’illustrazione. Il concorso si chiamava “EurHope”: il bando richiedeva di realizzare tre illustrazioni che esprimessero la propria idea sull’Europa, il suo futuro, con speranze e paure. Questa sicuramente è tra le tre l’immagine più riuscita.

L’illustrazione originale è senza il simbolo dell’euro. Questa illustrazione è realizzata interamente ad acrilico, tecnica che fino ad ora ho sempre utilizzato in quasi tutte le mie immagini, perché mi permetteva di avere un tratto più materico e più presente all’interno dell’illustrazione.

Ho usato il colore a strati: partendo dal colore più scuro, si vanno ad ottenere luci e conseguentemente le forme grazie alla sovrapposizione di colori più chiari ad ogni strato, ottenendo così un contrasto evidente. Se si vuole ottenere un risultato così materico è necessario lavorare a strati perché l’acrilico è generalmente piuttosto trasparente e, non facendo più strati e più stesure, si rischierebbe di ottenere una colorazione poco omogenea e disordinata (a meno che non sia l’effetto che si desidera).

Giorgia Faga

Felice primavera!

Dopo mesi di vuoto pneumatico (sul web e dentro la mia testa) rieccomi uscita dal letargo e pronta per le sfide primaverili!
Una sfida che mi è stata proposta è quella di fare delle illustrazioni per questo blog molto interessante, scritto a più mani, che cerca di dare una visione del mondo “zigzagando” per tanti punti di vista e trattando tanti argomenti diversi.
Così la prima illustrazione che ho fatto per loro riguarda la Giornata Internazionale della felicità: celebrata il 20 marzo, è stata istituita dall’Assemblea generale dell’ONU.

Ed ecco la bella proclamazione:

“L’Assemblea generale […] consapevole che la ricerca della felicità è un scopo fondamentale dell’umanità, […] riconoscendo inoltre di un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita economica che promuova lo sviluppo sostenibile, l’eradicazione della povertà, la felicità e il benessere di tutte le persone, decide di proclamare il 20 marzo la Giornata Internazionale della Felicità, invita tutti gli stati membri, le organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite, e altri organismi internazionali e regionali, così come la società civile, incluse le organizzazioni non governative e i singoli individui, a celebrare la ricorrenza della Giornata Internazionale della Felicità in maniera appropriata, anche attraverso attività educative di crescita della consapevolezza pubblica […] Il perseguimento della felicità è al centro degli sforzi umani. Le persone in tutto il mondo aspirano a condurre vite felici e appaganti, libere dalla paura e dal bisogno e in armonia con la natura.”
 

Che bello… Bisognerebbe proprio imparare ad essere felici! Ripartire da se stessi, capire le proprie e altrui emozioni, esaltarle al meglio. E’ grandioso che anche importanti istituzioni come l’ONU ci ricordino che senza un pizzico di felicità non si possono assaporare le cose belle della vita!

Così ecco la mia illustrazione, che faccio conciliare con l’avvento della primavera. Quale periodo migliore per essere un po’ più felici?! Gli alberi in fiore con il loro profumo e i loro colori, la brezza calda che arriva dopo tanto freddo, le lunghe passeggiate nei boschi, le rondini che tornano a far sentire i loro cinguettii… La primavera è poesia!

Ho fatto il disegno iniziale della donna su un foglio giallo (è più semplice che partire dall’asettico foglio bianco) a matita. Poi non sapendo come continuare  ho preso un pezzo di foglio lucido e ho cominciato a tracciare dei segni colorati con i pantoni.

happiness in

Alla fine mi è piaciuto il risultato finale così l’ho poi elaborato digitalmente, mettendo del colore sulla figura femminile e modificando un po’ la composizione generale. E questa è l’illustrazione completata!

Giorgia Faga

Felice Primavera a tutti quanti!